La sfida dell'educazione civica. Percorso di formazione per docenti

 

A chi è rivolta

Gruppo di max n° 30 partecipanti composto da Docenti referenti per l’educazione civica, Docenti di diverse discipline, Dirigenti scolastici


Livello di scuola

Ipotesi culturale

La legge del 20 agosto 2019, n. 92 e il seguente decreto n. 35 del 22 giugno 2020 contenente le Linee guida per l’insegnamento dell’educazione civica hanno fissato i contorni normativi della introduzione dell'insegnamento di  Educazione civica in ogni ordine di scuola.

In un contesto di generale emergenza educativa, costituisce una interessante provocazione per tutto il mondo della scuola l’idea di contrastare il dilagante individualismo, che rende strumentali le relazioni umane, attraverso un insegnamento trasversale e non un materia a sé stante, da imparare su un libro. 

Si apre una scommessa sulla possibilità di contribuire alla rinascita di una relazione educativa che consideri la “vita buona insieme” come fine umano autentico. 

La proposta formativa pensata da Di.S.A.L. intende offrire approfondimento culturale sui contenuti di una educazione degli alunni alla via sociale, ripercorrere e approfondire alcuni dei temi previsti dalla Linee guida e offrire esemplificazioni su curricoli di Educazione Civica.

La natura laboratoriale o meglio di ricerca-azione è conservata dalla possibilità del dibattito aperto e dalla presenza di interventi di taglio teorico-culturale e di approfondimenti strettamente legati alla pratica e alle scelte organizzative e didattiche.

Filo rosso del percorso formativo è, quindi, la risposta ad un alcune domande chiave:

che valore ha l’educazione civica nella scuola oggi? come integrare i diversi approcci all’educazione civica previsti dalle Linee guida (conoscenza della costituzione italiana, avvio alla cittadinanza attiva, ecologia integrale, la cittadinanza digitale, diventare cittadini del mondo…)? come costruire una trasversalità tra le discipline del curricolo di istituto con l’insegnamento dell’educazione civica? quali elementi possono/devono concorrere al voto finale da assegnare al singolo studente? quali i compiti del Team docenti/consigli di classe e quali quelli del referente dell’educazione civica per l’istituto e nel singolo consiglio?


Obiettivi formativi

Il percorso intende offrire ai  docenti partecipanti elementi per la definizione ed elaborazione di un curricolo trasversale di educazione civica, mettendo a disposizione  materiali di studio, strategie e metodologie per l’insegnamento e approfondimenti culturali-didattici per sviluppare apprendimenti dei contenuti specifici da parte degli studenti, attraverso l’indicazione di buone pratiche e il coinvolgimento delle famiglie e degli enti territoriali. Il percorso di formazione è in particolar modo mirato per docenti referenti per il curricolo di Educazione Civica (ex l. 92/2019 e Linee guida D.M. 35 del 22 giugno 2020).

 


Tempi e modi della formazione



Temi degli incontri 



Percorso di ricerca-azione

Nella fase di ricerca-azione successiva alle ore di formazione iniziale, si verificheranno le modalità di progettazione e di effettiva attuazione dei vari moduli didattici in cui articolare l’insegnamento dell’Ed. Civica; le forme di percorsi interdisciplinari; le modalità di verifica del percorso per i vari anni e gradi di scuola; la valutazione finale collegiale e il ruolo del referente nella predisposizione degli atti per la valutazione finale da parte dei vari Team docenti e dei consigli di classe.

 

 

Tag

 


Help Desk

didacta@likeevent.it

lIKE eVENT

Organizzazione

Firenze Fiera

Partner scientifico

INDIRE

Comitato organizzatore

Ministero dell'università e della ricerca

 

 


Fiera Didacta Italia | Firenze | 16-19 Marzo 2021